Archivi del mese: dicembre 2011

Di chi è il debito?

Ho ascoltato alla radio la conferenza stampa di fine anno del Presidente del Consiglio Monti: oltre due ore di virtuosismo del vuoto, di elegante nonchalance tra dire, non dire, alludere. Tempo impiegato male, il mio, che ora cerco di mettere … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , | 1 commento

Padre

Guarda il sole che cresce rumore di parole negli incastri della mente mancati, sfilati via seminando perle opache ne raccoglie una sola e la spinge tra i denti con dispetto e rinuncia: un’ultima pronuncia, incomprensibile e vera come questo silenzio

Pubblicato in scritti personali | Contrassegnato | Lascia un commento

Dreadlock!

Dreadlock di Jacopo Nacci (Zona Novevolt 2011) è un esempio riuscito di come si possa ancora scrivere narrativa rappresentando e insieme interpretando la realtà attraverso un pensiero critico. Che l’autore sa fare diventare racconto, o meglio il più efficace filo … Continua a leggere

Pubblicato in letteratura | Contrassegnato , | Lascia un commento