Archivi del mese: maggio 2012

Stanza numero cinque

Rigida la colonna vertebrale lega col filo a piombo il lavoro degli occhi come ti batte l’orologio dal torace al cervello, suo il ritmo del corpo e la mansarda è due soffitte unite abitate per forza dove stenderai i panni … Continua a leggere

Pubblicato in scritti personali | Contrassegnato , | Lascia un commento

Intervallo

In queste ore di silenzio elettorale prima dei ballottaggi in varie città italiane faccio passare sullo schermo parole di quarant’anni fa, sempre più convinta che per fortuna alcuni tentativi di ricostruzione (confusi, difficili, tanto ostacolati quanto necessari) siano in corso. … Continua a leggere

Pubblicato in politica | Contrassegnato | Lascia un commento

Stanza numero quattro

Apre finestre questa casa di mattone rosso sull’erba fiorita, alberi uno d’ogni specie e due altalene per grandi e bambini tracce di qualche nevrosi nel contorno degli occhi e poi nient’altro anche la rasatura rinfoltisce e la rabbia si placa … Continua a leggere

Pubblicato in scritti personali | Contrassegnato , | Lascia un commento